Azienda agricola Rosati Cesare

by admin on 08/11/2016

rosati_pecore_w500

Slideshow Mapreference Website Facebook

Siamo andati a questa azienda perché si allevano le pecore e il loro latte viene usato per produrre il Pecorino Toscano DOP con il nome supplementare “Amici di Cuore” al Caseificio Sociale Manciano.

Quindi, l’alimentazione degli ovini che è stabilita dai ricercatori del centro di ricerca dell’Università di Pisa per poter conseguire la denominazione DOP deve essere attentamente seguita. Infatti, il mangime che si dà al gregge consiste in una certa quantità di palline di soia, mista a semi di lino e olio d’oliva.

Quando siamo arrivati, abbiamo trovato un gruppo di 300 pecore circa che era fuori in un’area recintata e brucava l’erba, mentre dentro la stalla c’era un gruppo di agnelli appena svezzati e un altro gruppo di pecore che stavano per partorire. Poco tempo dopo il nostro arrivo, il figlio di Cesare ha aperto la porta del recinto così che le pecore potessero andare verso la stalla e aspettare di essere munte. Comunque, prima il figlio ha dovuto preparare il mangime per loro. Ha mescolato le palline di soia, i semi di lino e l’olio d’oliva in una betoniera che girava continuamente per amalgamare bene il composto. Quando il misto era pronto, l’ha versato in una carriola e l’ha portata alla sala di mungitura.

Poi, suo padre Cesare metteva il mangime in una mangiatoia. Allo stesso tempo, le pecore stava per entrare e belavano allo stesso tempo per non essere dimenticate. Quando tutto era pronto, ha aperto la porta e le pecore sono entrato subito, trovando uno spazio all’interno di una struttura metallica fissata sulla mangiatoia. In totale, 24 pecore erano entrate, mentre c’erano solo 8 attrezzature per mungerle. Quindi, ha attaccato le attrezzature agli capezzoli di 8 pecore alla volta, poi ha fatto lo stesso con un altro gruppo di 8 pecore e alla fine ha ripetuto lo stesso procedura. Dopodiché ha aperto un’altra porta così che le pecore potessero uscire. Quindi, la sala di mungitura era pronta per un altro gruppo di pecore e signore Rosati ha aperto la prima porta la lasciarle entrare. Le pecore stanno dentro la stalla la notte e vengono liberate la mattina per entrare un pascolo sulla proprietà della famiglia. Questo processo è ripetuto ogni giorno tutto l’anno. È veramente impressionante che la gente vuole fare questo lavoro per anni, poi i figli continuano a farlo.

Quest’azienda ha 30 ettari dove si coltivano i cereali per produrre mangime per le pecore.

La maggioranza delle pecore della famiglia Rosati è una razza siciliana, mentre il resto è una razza sarda. Sono sane, ma un veterinario le vaccina contro vari tipi di malattie.

La lana delle pecore viene tagliata annuale a maggio di operai chi vengono alle fattorie per farlo. Sfortunatamente, il prezzo di lana è bassissimo e si fa solo perché le pecore soffrono se la lana non viene tagliata.

È stata un grande piacere incontrare la gente che contribuisce a darci il nostro cibo e che si tratta loro animali bene.

Leave a Comment

Previous post:

Next post: